Il calore nei gatti

Pubblicato il
, diRedazione

Il periodo fertile del ciclo riproduttivo dei gatti si chiama estro, più comunemente definito calore. Il primo calore in una gattina si presenta mediamente intorno ai 4-12 mesi di età, nella prima primavera dopo la nascita. La maturazione sessuale è influenzata da molti fattori, tra cui la razza (le gatte a pelo corto raggiungono la pubertà prima di quelle a pelo lungo), la stagione e le condizioni di salute. 

Dal primo estro in poi, se non rimane incinta o non viene sterilizzata, una gatta può andare in calore anche ogni due o tre settimane ogni anno tra marzo e ottobre. I gatti, infatti, hanno più cicli riproduttivi nel corso dell’anno, concentrati soprattutto nei mesi in cui ci sono più ore di luce al giorno, ovvero in primavera ed estate. Con l’avanzare dell’età il numero di cicli a stagione può diminuire, ma la maggior parte delle gatte continua ad andare in calore e a rimanere fertile.

Per ovulare è necessario l’accoppiamento

Nei gatti l’ovulazione è indotta dall’accoppiamento. La maggior parte delle femmine ha bisogno di tre o quattro accoppiamenti in un periodo di 24 ore perché si verifichi l’ovulazione: la gatta quindi può accoppiarsi con diversi gatti durante questo periodo, ed è possibile che una cucciolata di gattini abbia diversi padri. 

Le gatte possono rimanere incinte già al primo ciclo estrale, aumentando le possibilità di riproduzione accidentale, e si accoppiano con qualunque esemplare maschio sia disponibile, anche con i fratelli o il padre. Occorre prestare attenzione, quindi, quando più gatti convivono nello stesso ambiente. In caso il proprietario della gatta stia progettando un accoppiamento, il veterinario potrà consigliare prodotti a base per esempio di acido folico.

La gravidanza dura circa nove settimane. Durante questo periodo e con l’allattamento aumenta il fabbisogno calorico dell’animale. Spetta al veterinario valutare lo stato nutrizionale del gatto e suggerire eventuali supplementi o alimenti specifici per la gravidanza. 

Come accorgersi del calore

Il calore nelle gatte raramente passa inosservato. I sintomi principali, infatti, sono evidenti cambiamenti del comportamento: la gatta diventa molto più rumorosa, emette miagolii ad alto volume durante il giorno e la notte, segnalando così la sua disponibilità all’accoppiamento a tutti i maschi nelle vicinanze. Inoltre, si struscia su cose e persone con tutto il corpo, rotola a terra, sembra essere sempre in cerca di una coccola. Quando le si accarezza il dorso si appiattisce al suolo col ventre tenendo sollevati gli arti posteriori e spostando la coda di lato. 

Un’altra manifestazione frequente del calore sono le gocce di urina che spruzza su pareti o mobili per lasciare tracce olfattive ricche di ormoni e feromoni, che agiscono come segnali del suo stato riproduttivo agli altri gatti.

Infine, una gatta in calore cerca disperatamente e pervicacemente di incontrare il maschio con cui accoppiarsi: graffia le porte e tenta la fuga all’esterno ogni qualvolta le si presenti l’occasione di evadere da casa.

Come evitare cucciolate indesiderate?

Per evitare cucciolate indesiderate è necessario tenere la gatta chiusa in casa e isolata dai gatti non castrati, anche se sono i fratelli o il padre. Su consiglio del veterinario si può optare per la sterilizzazione: questa procedura comporta l’asportazione dell’utero e delle ovaie e mette fine a tutti i comportamenti indotti dal calore. Inoltre, se fatta in età precoce, è in grado di risparmiare a una gatta molti problemi di salute potenzialmente letali nel corso della sua vita, come il cancro mammario, la piometra (ovvero un accumulo di pus nell’utero che può portare alla morte dell’animale), infezioni, cisti e tumori dell’utero e delle ovaie. 

Referenze

Little SE. Female Reproduction. The Cat. 2012:1195–227. doi: 10.1016/B978-1-4377-0660-4.00040-5. Epub 2011 Dec 5. PMCID: PMC7158189.

Fediaf. Nutritional Guidelines For Complete and Complementary Pet Food for Cats and Dogs 2021. https://www.nvg-diervoeding.nl/assets/files/fediaf-nutritional-guidelines-2021-1.pdf

Ecco cosa potrebbe interessarti