Giardiasi: la presenza di diarrea non sembra dipendere dal microbiota intestinale

Un recente studio ha esaminato le relazioni tra le caratteristiche del microbioma fecale e l'insorgenza della giardiasi clinica in una comunità di cani giovani, in buona salute, infettati da Giardia duodenalis.

Pubblicato il
, diGiulia Pignataro

La Giardia duodenalis è uno dei parassiti intestinali dei cani più controversi in quanto può essere totalmente asintomatica e il cane sano oppure può sviluppare in diarrea cronica e problemi intestinali persistenti. Ciononostante, è il parassita intestinale più diffuso in tutto il mondo

Uno studio congiunto tra l’Università di Gerusalemme e la Texas A&M University ha voluto indagare il microbiota intestinale di cani con giardiasi, includendo campioni fecali di cani con diagnosi mediante ELISA per la ricerca dell’antigene fecale di Giardia. 

Le caratteristiche microbiche fecali e l’indice di disbiosi (DI) sono stati confrontati tra cani diarroici e non diarroici.

Questo studio ha esaminato le relazioni tra le caratteristiche del microbioma fecale e l’insorgenza della giardiasi clinica (cioè, la diarrea) in una comunità di cani giovani, in buona salute, infettati da Giardia duodenalis, alloggiati in canili simili, alimentati con diete commerciali secche e non esposti a precedenti interventi nutrizionali o farmaceutici. 

Lo studio ha incluso 38 campioni fecali di cani infettati da Giardia, 21 di questi con presenza di diarrea e 17 in assenza di sintomatologia clinica. 

Immunocompetenza e virulenza del parassita

A differenza di studi precedenti nell’uomo e negli animali, che hanno riportato significativi cambiamenti nella composizione del microbiota intestinale in ospiti infettati da Giardia, lo studio attuale suggerisce che nei cani naturalmente infettati, le alterazioni del microbioma fecale non differenziano gli animali diarroici da quelli non diarroici

I risultati suggeriscono che altre caratteristiche legate all’ospite e alla Giardia (per esempio, l’immunocompetenza e la virulenza del parassita) sono coinvolte nell’espressione clinica e nell’esito della giardiasi naturale nei cani, mentre probabilmente il microbioma intestinale svolge un ruolo minore.

L’attuale mancanza di associazioni tra la composizione microbica fecale e la presenza o l’assenza di diarrea nei cani infettati da Giardia è ulteriormente supportata dall’Indice di disbiosi (DI) simile per entrambi i gruppi di cani. 

Inoltre, il DI fecale della maggior parte dei cani nello studio attuale era < 0, il che suggerisce la presenza di normobiosi. La mancanza di una profonda disbiosi nella maggior parte dei cani diarroici potrebbe essere spiegata anche dal fatto che la diarrea non indica necessariamente la presenza di disbiosi, come è stato dimostrato dai DI all’interno dell’intervallo di riferimento in varie malattie gastrointestinali canine acute e croniche.

Reference

Sharon Kuzi, Soha Zgairy, Barbara A. Byrne et al. Giardiasis and diarrhea in dogs: do the microbiome matter?, 09 June 2023, PREPRINT (Version 1) available at Research Square. https://doi.org/10.21203/rs.3.rs-3027703/v1

Esplora i contenuti più recenti
30_11_2023_Aspetti clinici della vescica neurogena in cani e gatti
Aspetti clinici della vescica neurogena in cani e gatti
28_11_2023_Gatti con disturbi gastrointestinali se proprietari e veterinari sottovalutano la dieta
Gatti con disturbi gastrointestinali: se proprietari e veterinari sottovalutano la dieta
23_11_2023_Dieta ricca di fibre con polifenoli nei cani enteropatici
Dieta ricca di fibre con polifenoli nei cani enteropatici
Consulta altri contenuti su
05_12_2023_Giardiasi la presenza di diarrea non sembra dipendere dal microbiota intestinale
Giardiasi: la presenza di diarrea non sembra dipendere dal microbiota intestinale
21_11_2023_Associazione tra Clostridium difficile e disbiosi intestinale nel cane
Associazione tra Clostridium difficile e disbiosi intestinale nel cane
17_11_2023_Microbiota del piccolo intestino, quanto ne sappiamo
Microbiota del piccolo intestino, quanto ne sappiamo?
31_10_2023_La dieta BARF aumenta la biodiversità del microbiota intestinale
La dieta BARF aumenta la biodiversità del microbiota intestinale
17_10_2023_Caratterizzazione del microbiota fecale e mucosale nei cani con IBD
Caratterizzazione del microbiota fecale e mucosale nei cani con IBD
15_09_2023_BARF o crocchette ecco come cambia il microbiota del cane
BARF o crocchette: ecco come cambia il microbiota del cane
12_09_2023_Limosilactobacillus reuteri, probiotico dalle mille virtù
Limosilactobacillus reuteri, probiotico dalle mille virtù
01_09_2023_Lactobacillus reuteri nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali
Lactobacillus reuteri nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali