Dieta ricca di fibre con polifenoli nei cani enteropatici

I risultati di un recente studio indicano che l'uso di uno specifico pacchetto di fibre prebiotiche può essere utile nei cani sani e in quelli affetti da enteropatie croniche.

Pubblicato il
, diGiulia Pignataro

L’impatto delle fibre alimentari sulla salute gastrointestinale dei cani è ormai consolidato. Il microbiota intestinale è in grado di fermentare un’ampia gamma di fibre vegetali e di metabolizzare i coniugati e gli oligomeri dei polifenoli in forme più biodisponibili, mentre la presenza di polifenoli alimentari può anche influenzare la composizione e la funzione delle popolazioni batteriche nel microbiota intestinale.

Possiamo quindi ipotizzare che le differenze nel contenuto e nella composizione delle fibre negli alimenti per cani con disturbi gastrointestinali possano portare a differenze nell’impatto fecale e sistemico di questi alimenti, differenze che possono essere mediate dal microbioma e dal metabolismo dei cani?

I ricercatori della Hill’s hanno voluto rispondere a questa domanda, confrontando il microbioma fecale, il metaboloma fecale e il metaboloma sierico di 39 cani adulti con gastroenterite/enterite cronica ben gestita e di cani sani di controllo abbinati.

Fibre ricche di polifenoli

Gli alimenti valutati comprendevano un alimento di prova (TF1) contenente un nuovo pacchetto di fibre prebiotiche, un alimento di controllo (CF) privo del pacchetto di fibre e un alimento terapeutico disponibile in commercio (TF2), indicato per la gestione delle condizioni di risposta alle fibre. In questo studio crossover, tutti i cani hanno consumato CF per un periodo di wash-in di 4 settimane, sono stati randomizzati a TF1 o TF2 e alimentati per 4 settimane, sono stati alimentati con CF per un periodo di washout di 4 settimane e poi hanno ricevuto l’altro alimento di prova per 4 settimane.

Miglioramento delle condizioni gastrointestinali

Nello studio è stato dimostrato che il consumo di una miscela di fibre prebiotiche ricca di polifenoli in TF1 ha prodotto metabolomi fecali e circolanti diversi nei cani alimentati con CF e TF2. Mentre sia TF1 che TF2 hanno migliorato la qualità delle feci, l’alimentazione con TF1 ha promosso in modo univoco il metabolismo microbico saccarolitico e post-biotico, riducendo al contempo i processi putrefattivi, e ha ulteriormente migliorato il metabolismo lipidico fecale e circolante, con implicazioni positive per la funzione intestinale e l’infiammazione.

Rispetto al mangime di controllo, il consumo del mangime addizionato di fibre con polifenoli ha ridotto ampiamente i livelli fecali di metaboliti endocannabinoidi e sfingolipidi, aumentando al contempo i profili di acidi grassi polinsaturi fecali e circolanti, suggerendo che il TF1 potrebbe aver modulato l’infiammazione e la motilità gastrointestinale.

Questi risultati indicano che l’uso di uno specifico pacchetto di fibre prebiotiche può essere utile nei cani sani e in quelli affetti da enteropatie croniche.

Reference

Fritsch DA, Jackson MI, Wernimont SM, Feld GK, Badri DV, Brejda JJ, Cochrane C-Y and Gross KL (2023) Adding a polyphenol-rich fiber bundle to food impacts the gastrointestinal microbiome and metabolome in dogs. Front. Vet. Sci. 9:1039032. doi: 10.3389/fvets.2022.1039032

Esplora i contenuti più recenti
21_11_2023_Associazione tra Clostridium difficile e disbiosi intestinale nel cane
Associazione tra Clostridium difficile e disbiosi intestinale nel cane
17_11_2023_Microbiota del piccolo intestino, quanto ne sappiamo
Microbiota del piccolo intestino, quanto ne sappiamo?
14_11_2023_Acidi grassi a corta catena, biomarker di enteropatie responsive alla dieta
Acidi grassi a corta catena, biomarker di enteropatie responsive alla dieta
Consulta altri contenuti su
23_11_2023_Dieta ricca di fibre con polifenoli nei cani enteropatici
Dieta ricca di fibre con polifenoli nei cani enteropatici
10_11_2023_Ecco come le diete iperproteiche modificano il  microbiota intestinale dei gatti
Ecco come le diete iperproteiche modificano il  microbiota intestinale dei gatti
07_11_2023_Digeribilità e appetibilità di diete estruse con soia integrale nei cani
Digeribilità e appetibilità di diete estruse con soia integrale nei cani
13_10_2023_Profili metabolomici in cavalli debilitati durante il processo di rialimentazione
Profili metabolomici in cavalli debilitati durante il processo di rialimentazione
10_10_2023_Enteropatie croniche e carenza di cobalamina nei cani studio indaga il ruolo del microbiota
Enteropatie croniche e carenza di cobalamina nei cani: studio indaga il ruolo del microbiota
06_10_2023_Effetti di mangime complementare con Boswellia serrata, Verbascum thapsus e Curcuma longa nei cavalli da salto ostacoli
Effetti di mangime complementare con Boswellia serrata, Verbascum thapsus e Curcuma longa nei cavalli da salto ostacoli
03_10_2023_Ruolo della nutrizione nella teriogenologia di cani e gatti
Ruolo della nutrizione nella teriogenologia di cani e gatti
29_09_2023_Tollerabilità del petfood arricchito con cannabidiolo nel cane sano
Tollerabilità del petfood arricchito con cannabidiolo nel cane sano